Per molte persone l'idea di trasformare un normale camino in biocamino non è una buona idea o comunque pensano che sia una cosa di difficile realizzazione. In realtà l'idea è attuabile senza grossi problemi e da dei vantaggi importanti. Durante la conversione naturalmente potrete lasciare intatto il camino esternamente per via delle decorazioni che saranno sempre un complemento d'arredo per il vostro salotto. All'interno è sufficiente inserire un bruciatore di bioetanolo e incorporarlo in un inserto in ghisa del camino tradizionale. Se avete necessità di sentire più calore potete rimuovere eventuali vetri frontali. Se il vostro vecchio camino è molto grande, potrete montare più di un bruciatore a bioetanolo. Solitamente infatti i bruciatori hanno una forma rettangolare, non ci sarà quindi nessun problema. I vantaggi sono molteplici, potrete godere del vostro camino senza dover utilizzare la canna fumaria e dunque zero manutenzione. Stop alla sporcizia e alla cenere generata dalla combustione della legna, Nessuna produzione di monossido di carbonio che in alcuni casi rende il camino tradizionale, la causa di emicranie. Nessun deposito di legname, il bioetanolo è fornito con comode taniche da 5 litri facili da tenere in casa. Impatto ambientale pari a 0, il bioetanolo è un biocarburante prodotto dagli scarti della lavorazione della barbabietola da zucchero, che attraverso un processo di fermentazione ci permette di ottenere un combustibile privo di sostanze nocive e sicuro in fase di combustione.
Posted in News By

Biocaminishop